Robot da cucina piccoli: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

Il robot da cucina è un accessorio o macchinario che dir si voglia, che nel corso degli anni ha conquistato un ruolo sempre più da protagonista all’interno delle nostre cucine. Qualsiasi sia il modello selezionato, è indubbia la praticità e ottimizzazione dei tempi che si otterranno per la preparazione di numerosissime ricette, che si tratti di dolci o di preparazioni salate.

In commercio, attualmente, ne esistono per tutti i gusti e bisogni. Sarà quindi possibile acquistare robot da cucina multifunzionali e tecnologicamente avanzati, o magari se sarà sufficiente modelli più piccoli e dalle funzionalità essenziali. Insomma, tutto, per logica, dipenderà sostanzialmente dalle nostre esigenze di utilizzo, oltre che dal budget di spesa massima che avremo a nostra disposizione.

Nel seguente articolo, focalizzeremo la nostra attenzione sui modelli di robot da cucina più piccoli e pratici. Scopriremo che scopo e che utilità hanno e quali sono le peculiarità e le caratteristiche tecniche. Curiosi di saperne qualcosina in più? Non perdiamo tempo allora e vediamo insieme tutto ciò che di più utile c’è da conoscere a tal proposito!

Il robot da cucina? Perché pensare all’acquisto di questo elettrodomestico?

Come accennavamo poco prima, il robot da cucina è ormai un macchinario estremamente noto e conosciuto sul mercato. Ma molti che magari potrebbero non averne mai usato uno, non è così insolito che si domandino perché ne valga o meno la pena acquistarne uno.

Ebbene, il robot da cucina, ha il vantaggio di racchiudere in un solo macchinario più elettrodomestici che, in generale, è possibile trovare in commercio soprattutto singolarmente. Tuttavia, se ci si pensa un po’ su, questo potrebbe essere sconveniente sia in termini di spazio che soprattutto di spesa. Ecco che il robot da cucina, si rivela un concentrato di funzioni utili per la maggior parte delle preparazioni.

Gran parte dei robot da cucina, vantano più accessori che permettono una linea di preparazione variegata e che garantisce la realizzazione di moltissime ricette differenti partendo proprio dalla base. Che si tratti di un impasto, di un composto per ripieni, di pizza o dolci, vellutate o altre lavorazioni con le verdure, il robot da cucina non trova ostacoli. Basterà la giusta dove si voglia e creatività per ottenere davvero un’infinità quantità di piatti!

Perché scegliere un modello di robot da cucina piccolo? Quali sono le caratteristiche?

Quando la scelta ricade sui modelli più ridotti in termini di peso e dimensioni, è perché lo scopo del suo utilizzo non dovrà soddisfare un quantitativo di prodotto elevato ma che sia sufficiente per un nucleo familiare ristretto. Oltre a questo, il vantaggio di un robot da cucina piccolo è senza alcun dubbio il poco spazio occupato in cucina.

Ricordiamo che, alla base, il robot da cucina non è un elettrodomestico poco ingombrante come potrebbero essere altri. Ecco che, scegliere quello ideale in dimensioni si rivelerà funzionale per il miglior collocamento in cucina, senza quindi correre il rischio di risultare troppo voluminoso e di conseguenza poco pratico da gestire. Ma quali sono le caratteristiche comuni di un robot da cucina piccolo? Vediamo insieme qualche esempio:

  • Potenza del motore media tra i 600-800 watt.
  • Capacità contenitiva dei recipienti non eccessiva, 1,5l – 2l circa. 
  • Non completo di tutti gli accessori.
  • Peso e dimensioni ridotte.
  • Prezzo mediamente più basso.

 

Come si può notare, non sono certo poche le caratteristiche riscontrabili sui modelli piccoli. Inoltre, sono ugualmente efficienti quindi non fatevi ingannare. Ciò determinerà se il vostro acquisto sia stato o meno azzeccato, sarà di scegliere al meglio le funzioni che offre il robot da cucina. Se ad esempio siete già in possesso di un frullatore o di una centrifuga, sarà del tutto superfluo selezionare un modello di robot con annesse queste funzioni. Piuttosto sarà preferibile orientarsi su altri accessori, come magari l’impastatrice, le fruste per montare e le immancabili lame per la tritatura degli alimenti.

Un robot da cucina piccolo significa anche praticità e facilità nell’assemblaggio.

I macchinari grandi ed ingombranti, a volte potrebbero dare l’impressione di essere fin troppo complessi sia nell’utilizzo che nello smontaggio. Soprattutto per chi non è molto pratico questo di certo potrebbe rivelarsi un bel problema. Fortunatamente, i modelli più piccoli di robot da cucina, si presentano molto intuitivi da utilizzare e non solo. Date le dimensioni ridotte, i componenti sono di certo più gestibili e anche per quanto riguarda la manutenzioni, quindi il lavaggio ad esempio, non daranno particolari impicci.

Proprio la manutenzione è un aspetto essenziale se di desidera tenere a lungo il robot da cucina. Meglio scegliere modelli con gli elementi in gran parte smontabili. Questo renderà più sbrigative le operazioni di lavaggio soprattutto in lavastoviglie.

A tal proposito, il consiglio è sempre quello di orientare la propria scelta sui materiali di buona qualità. Parliamo dell’acciaio inox e del vetro. La plastica, per quanto presente in molti robot da cucina, dato che è il materiale principale per la realizzazione dei recipienti, è da evitare. Certo è più economica, ma sarà altrettanto complicata da riuscire a mantenere in buono stato, in quanto tendenzialmente sarà più soggetta all’usura e all’opacizzazione.

Ma quanto bisogna spendere per un robot da cucina di piccole dimensioni?

Il prezzo è sicuramente un fattore che è in grado di influenzare e di parecchio la scelta definitiva del prodotto. Per questo motivo, andrà prima analizzata in modo accurato quale sia la nostra effettiva necessità e se la spesa ne valga l’acquisto. Per i modelli di piccole dimensioni, tuttavia, non sarà necessaria una spesa così elevata. Ecco che il prezzo oscillerà tra i 50-70 euro fino ad arrivare a poco più di 120-160 euro. Logicamente parliamo di modelli molto economici e che assicurano le funzioni strettamente necessarie. Se si vorrà ottenere una prestazione migliore, occorrerà puntare su prodotti di fascia più elevata e quindi più dispendiosi in termini di costo.

I marchi noti sono: Kenwood, Philips, Moulinex, Bosch, Ariete ecc.

Consigli pratici: scegliere un modello di robot da cucina ridotto non significa preferire un prodotto meno performante ma adattare il proprio acquisto a quelle che sono le reali necessità non solo di utilizzo ma anche di spazio. Ciò che conta, è di individuare il macchinario che meglio rispecchia il giusto rapporto qualità/prezzo.

Non ci resta che augurarvi un buon acquisto! 

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

Back to top
menu
Robot Cucina e Ricette