Robot da cucina per impastare: migliori prodotti di Ottobre 2022, prezzi, recensioni

A volte scegliere il proprio elettrodomestico in cucina dipende essenzialmente dal tipo di lavoro e risultato che si desidera ottenere. Questo è utile poiché data la vasta presenza di elettrodomestici in commercio, spesso e volentieri è consigliabile eseguire una scrematura o cernita per puntare sempre al miglior acquisto che rispecchi in toto quelle che sono le nostre esigenze. 

In commercio, infatti, data la presenza di tantissimi macchinari, per non cadere in confusione, il primo passo è quello di individuare quelli che potrebbero essere gli elettrodomestici più adatti al nostro scopo. Se ad esempio, volessimo ottenere un prodotto che ci garantisca un valido processo di impasto, non potremo che considerare due singoli elettrodomestici, vale a dire l’impastatrice denominata anche planetaria oppure un valido robot da cucina. Quale scegliere?

Nel seguente articolo, in tal senso, vorremmo focalizzare la nostra attenzione sui robot da cucina utili anche all’impasto. Ne vedremo le caratteristiche e perché o no preferirlo ad una comune planetaria. Curiosi di scoprirne i dettagli? Non perdiamo altro tempo allora e vediamo di capire tutte le info più utile a nostra disposizione!

Scegliere il macchinario ideale in base alle proprie necessità!

Come abbiamo già avuto modo di introdurre, l’elettrodomestico ideale si sceglie sulla base di quelle che sono le esigenze di preparazione e lo scopo effettivo di quello che è il risultato che si desidera ottenere. In commercio esistono due categorie di macchinari ovvero:

  • Elettrodomestici tuttofare.
  • Elettrodomestici mirati a singole funzioni.

    

Capire quale sia l’ideale per il nostro scopo è abbastanza semplice. Tuttavia, al giusto rapporto di prezzo, di certo non sarebbe una cattiva idea considerare l’acquisto di un macchinario che, magari, con una decina di euro in più è in grado di offrirci più funzioni. Questo potrebbe rivelarsi molto utile ed è il caso del robot da cucina. 

Come ben si sa, soprattutto gli utenti più appassionati di cucina sapranno, che esistono degli elettrodomestici mirati per determinate preparazioni, come la planetaria. Noto macchinario per l’impasto. Il robot da cucina, dal canto suo, si rende perfettamente in grado di offrire questa funzione e non solo, poiché il suo utilizzo è studiato per garantire tipologie di preparazioni differenti e miste. Ma allora quale scegliere?

Se si desidera munirsi di un macchinario dalle svariate funzioni di certo il robot da cucina è il massimo a cui si possa ambire. La planetaria si limiterà a quel tipo di utilizzo, mentre il robot da cucina si potrà rendere utile in molteplici contesti.

Ma come impasta un robot da cucina? Ecco cosa devi sapere se questa è la funzione che cerchi sul tuo elettrodomestico tuttofare!

Il robot da cucina, è noto tendenzialmente per delle funzioni specifiche, soprattutto per tritare e sminuzzare. Il suo scopo, infatti è quello di spezzettare gli alimenti per la realizzazione di composti, passato di verdura, centrifughe e quant’altro. Tuttavia, sempre più spesso, questo macchinario è corredato da una serie di accessori intercambiabili che hanno reso proprio il robot da cucina l’alleato vincente poiché capace di assicurare tantissime funzioni, tra cui appunto quella di impastare. Come? Col giusto accessorio in dotazione, quindi il gancio specifico per l’impasto, sarà facilissimo ottenere il risultato ideale anche alla giusta calibrazione tra potenza e velocità.

Come assicurarsi il risultato migliore da un robot da cucina?

Ebbene, venendo ad una questione essenziale, il robot da cucina viene selezionato non solo per la tipologia di funzioni ma anche per il tipo di caratteristiche tecniche. Quando parliamo nello specifico di caratteristiche tecniche ci riferiamo alla potenza del motore, ai livelli di velocità e al materiale dei componenti di fabbrica, compresi gli accessori del robot da cucina.

Scegliere una buona potenza del motore, significa munirsi di un prodotto che vanti un wattaggio importante, dai 500 W in su. Se lo scopo è quello di ottenere un robot da cucina di gran lunga più potente allora un 800 o un 1000 W di potenza potrebbero essere di certo l’ideale.

La velocità o meglio i livelli a cui essa può essere impostata si rivelano essenziali soprattutto proprio per l’impasto. Impastare un dato insieme di ingredienti non richiederà sempre la medesima velocità ma questa andrà adattata in base alla tipologia di preparazione. Ecco che, un macchinario che sia in grado di offrire un’ampia gamma di impostazioni di potenza e velocità, assicurerà a priori dei risultati eccellenti, che si tratti di preparazioni dolci o salate.

Il risultato migliore si ottiene anche grazie alla qualità dei materiali del prodotto.

L’aspetto che riguarda la qualità dei materiali non è assolutamente da sottovalutare, in quanto un robot da cucina dai materiali scadenti non garantirà di certo una buona durata nel tempo. Preferire quindi materiali come in prevalenza l’acciaio inox, sarà sinonimo di una maggiore robustezza, solidità e resistenza all’usura. Oltre a questo, l’acciaio si rende essenziale per la realizzazione degli accessori, soprattutto per le lame, dischi e nel nostro caso di interesse per i ganci da impasto.

Anche il vetro è da preferirsi a discapito della plastica. Recipienti e contenitori in vetro saranno di gran lunga più duraturi e meno soggetti all’usura. Per quanto riguarda l’impasto, il contenitore suggerito è in acciaio inox. Per quanto riguarda il fattore manutenzione e pulizia, acciaio e vetro assicureranno una facilità maggiore anche per il lavaggio diretto in lavastoviglie.

Prezzo? Quanto costano i robot da cucina con la funzione specifica dell’impasto?

I costi dei robot da cucina, generalmente si suddividono per fasce. Si partirà sempre da quella più economica per raggiungere poi quella di tipo medio-alta. In base a quelle che saranno le nostre esigenze e al tipo di budget massimo di spesa, saranno selezionati i prodotti migliori. La spesa minima per un robot da cucina che impasta, oscilla tra i 150-200 euro. Essi sono forniti dell’accessorio ideale per poter sfruttare appieno tale funzione. Robot da cucina di fascia più alta, invece, potranno raggiungere costi anche ben più elevati, come ad esempio 400-500 euro di spesa.

I marchi che si consigliano sono: Kenwood, Ariete, Bosch o Moulinex. Saranno sinonimo di qualità sia per quanto riguarda i materiali che soprattutto per le prestazioni complessive. Se quindi siete alla ricerca di un robot per l’impasto, basterà assicurarsi della presenza del giusto accessorio ed il gioco è fatto!

A questo punto non ci resta che augurarvi un buon acquisto! 

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

Back to top
menu
Robot Cucina e Ricette