Considerazioni sui robot da cucina, le marche e le fasce di prezzo

Che la tecnologia abbia lentamente preso il sopravvento è di certo un dato di fatto appurato. Gli ambiti sono stati tanti dove la modernità e lo sviluppo hanno apportato numerose migliorie e perfino su più fronti, anche quelli a noi più comuni e quotidiani. Uno tra questi è proprio il settore culinario, dove la presenza di svariati macchinari ed elettrodomestici ha fatto sì che processi di preparazione lunghi ed estenuanti si riducessero ad una manciata di minuti.

Attualmente, in commercio, esistono diversi elettrodomestici specifici in generale per determinate funzioni ed usi. Tuttavia, uno in particolare si distingue per la sua estrema utilità e per il vantaggio di racchiudere in sé più step di preparazione noti ad altri macchinari. Il robot da cucina, per l’appunto, è forse il re degli elettrodomestici in cucina. Che siate o meno appassionati o intenditori, una volta provato difficilmente rinuncerete al suo utilizzo. Vediamo perché!

Nel seguente articolo, valuteremo con più attenzione, quali siano nel complesso le caratteristiche e le peculiarità del robot da cucina come valido aiutante. Scopriremo quali siano i modelli principali, le funzioni essenziali e quale potrebbe essere ideale per le più disparate esigenze. Quindi non perdiamo altro tempo e vediamo insieme tutto ciò che di più utile ci è dato sapere a tal proposito!

Primo step. Capire perché acquistare un robot da cucina

L’acquisto di un robot da cucina potrebbe rivelarsi la svolta per moltissimi motivi. In mancanza di tempo, pazienza o voglia di dedicarsi a preparazioni fin troppo lunghe, il macchinario in questione trova il suo eccellente utilizzo perché riesce ad ottimizzare i tempi e permette quindi di potersi dedicare a tutt’altro mentre al contempo, il robot da cucina lavora. Non è fantascienza ma pura realtà!

Quante volte, magari, desideriamo preparare del pane fatto in casa, ma la preparazione dell’impasto scoraggia in termini di fatica e tempo? Magari vorremmo ottenere un quantitativo importante di impasto e gestirlo a mano significherebbe troppo impegno. Il robot da cucina è l’alleato ideale per risparmiare parecchio tempo in fase di preparazione ed è per tale ragione che attrezzarsi col giusto macchinario potrebbe di certo considerarsi una vera e propria svolta.

Ma oltre a questo, uno dei punti a favore del robot da cucina, è proprio la concentrazione di più utilizzi in un unico macchinario. Questo aspetto è in grado di far risparmiare non solo spazio nella propria cucina, ma soprattutto denaro. Che altrimenti sarebbe necessario per l’acquisto separato di più elettrodomestici dalle singole funzioni.

Cosa valutare prima di acquistare un robot da cucina?

L’aspetto principale che tendenzialmente si tiene in considerazione per primo è di certo il prezzo. Oltre a questo, un robot da cucina andrà valutato per altri fattori. Ecco di seguito i più rilevanti:

  • Funzioni presenti. 
  • Qualità dei materiali.
  • Accessori aggiuntivi. 
  • Praticità nel montaggio, smontaggio e manutenzione. 
  • Potenza del motore. 
  • Livelli di velocità regolabili.
  • Dimensioni e peso.
  • Capienza dei recipienti. 
  • Prezzo.

 

Come si può evincere, non sono certo pochi gli aspetti da osservare prima di gettarsi a capofitto sull’acquisto. Per lo meno se si desidera centrare appieno lo scopo della nostra spesa.

Funzioni. Quali sono le principali comunemente presenti su un robot da cucina?

Il robot da cucina è noto prevalentemente per delle specifiche funzioni che rendono questo macchinario versatile per la preparazione di svariate ricette e piatti differenti. Vediamo quelle più conosciute e riscontrabili sui modelli in commercio:

  • Trita e spezzetta. 
  • Impasta.
  • Monta.
  • Centrifuga.
  • Frulla.
  • Cuoce.
  • Affetta.

 

Altre funzioni saranno ottenibili mediante l’aggiunta di accessori che, se mancanti, saranno facilmente reperibili sul mercato in corrispondenza del modello che si possiederà.

La funzione must del robot da cucina è questa…

Se c’è una funzione che ha reso noto a tutti il robot da cucina, è quella di triturare e sminuzzare gli ingredienti per la realizzazione di svariati piatti. Non a caso è quella di base. Tritare e spezzettare il cibo è reso possibile dalla presenza di lame apposite dalle forme e funzioni precise che a seconda di cosa si desidererà ottenere, saranno più o meno idonee. Anche in questo caso, le lame potranno essere acquistate a parte.

Stessa cosa si potrà dire di un altro componente essenziale per il robot da cucina, ovvero i dischi. Il disco o dischi, per l’appunto, fungono da elementi volti a tagliare, affettare, grattugiare e sminuzzare con estrema precisione. Così come per le lame, anche i dischi potranno essere sostituiti in base alle proprie esigenze.

Non sottovalutare mai la qualità dei materiali del tuo robot da cucina.

Certo, avere moltissime funzioni ed un macchinario nel complesso potente è l’ideale, tuttavia non servirà a molto se il robot da cucina non presenta dei materiali di qualità alla base. Scegliere un prodotto materialmente migliore, garantirà non solo un lavoro nel complesso più efficiente, ma anche e soprattutto una durata nel tempo significativa.

Anche l’aspetto legato più alla manutenzione, sarà direttamente proporzionata alla tipologia di materiali. Sempre meglio preferire l‘acciaio inox per elementi come lame o a volte anche la struttura stessa del robot, imprescindibile sarà preferire il vetro alla plastica. Il vetro, dal canto suo, sarà più pratico da detergere in lavastoviglie e non sarà soggetto ad opacizzazione come invece accade con la plastica, oltremodo scomoda da trattare in lavastoviglie.

Marche

Così come vale per tanti altri macchinari ed elettrodomestici per la casa, anche i robot da cucina hanno i loro punti di riferimento in termini di marchi. I più noti, ovvero: Philips, Kenwood, Moulinex, Bosch, Ariete, Imetec ed altri, sono già sinonimo di qualità ed efficienza. I materiali di fabbrica saranno validi così come lo saranno le prestazioni e l’assistenza clienti. 

Non sempre per ottenere un prodotto dal noto marchio bisogna spendere grosse cifre. Nello specifico, i migliori brand del mercato finalizzano la produzione di macchinari che si adattano a tutti i target di utenti. L’obiettivo, quindi, è quello di offrire elettrodomestici validi per tutte le fasce di costo. I prezzi di base, partono da cifre pari a circa 50-90 euro. Questi sono i robot da cucina con funzioni essenziali ma ugualmente validi. La fascia di prezzo maggiore, quindi quella medio-alta, presenta invece macchinari dal costo anche superiore ai 350 euro.

 

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

Back to top
menu
Robot Cucina e Ricette