Robot da cucina migliori e ricette: opinioni, informazioni, recensioni e prezzi dei modelli

Chi ha la passione per la cucina, dovrebbe sicuramente conoscere un accessorio tanto utile quanto noto. In tempi recenti, ma già vale da diversi anni a questa parte, il concetto di funzionalità e praticità hanno cercato di trovare un connubio perfetto anche e soprattutto in ambito culinario. Se negli anni 50 e 60 tutto non era che mera utopia, col passare del tempo, la tecnologia ha dato modo di offrire a chi si dilettasse in cucina, di munirsi di accessori sempre più dediti alla preparazione di pietanze col minor sforzo possibile ed in tempi sempre più corti. Ecco cosa, a fatto compiuto, un robot da cucina punta ad ottenere!

I primi modelli di qualche decennio fa, potevano contare su funzioni estremamente semplici e non così sorprendenti. Parliamo di semplici frullatori che si occupavano di tagliuzzare, tritare e frullare gli ingredienti inseriti al loro interno. Cose che al giorno d’oggi risultano fin troppo facili da chiedere ad un elettrodomestico da cucina. Ma all’epoca, certo, era pur sempre una grande novità introdotta sul mercato.

In tempi più moderni, il risultato di anni ed anni di avanzamento della tecnologia, ha portato alla comparsa di macchinari sempre più all‘avanguardia, capaci di offrire una miriade di funzioni in più e, ai modelli più pretenziosi, è stato reso possibile ovviare anche alla vera e propria preparazione o cottura dei cibi. Insomma, all’interno di un elettrodomestico, col robot da cucina, avremo un aiutante funzionale e in grado di eseguire tantissimi step per la realizzazione di un’infinità di piatti e ricette!

Quali sono le funzioni di un robot da cucina? E quali le peculiarità che lo distinguono da altri elettrodomestici?

Ebbene, di certo, a differenza dei robot da cucina dei tempi passati, i modelli attuali si presentano non soltanto arricchiti di funzioni e comandi, ma soprattutto sono diversi anche nell’aspetto e per come si presentano. Le dimensioni, tanto per fare un esempio, sono decisamente ridotte. Ciò favorisce un semplice collocamento anche se nella propria cucina non si avrà chissà che spazio a propria disposizione.

Come si struttura? Vediamo insieme alcune delle parti principali ed i suoi componenti essenziali:

  • Corpo centrale con all’interno un motore.
  • Albero di uscita (gli accessori collegati ad esso dipenderanno essenzialmente dal modello selezionato)
  • Due diversi contenitori. Il primo (capienza di almeno 2 litri) per la centrifuga, il taglio e la triturazione degli alimenti. Secondo contenitore specifico per le operazioni di frullatura dalla capienza inferiore.
 

Si rende evidente che, nel complesso, il robot da cucina non è di certo un accessorio semplice ma anzi si articola in scoparti che in un modo o nell’altro lavorano in base al proprio scopo, per garantire risultati ottimali con diversi alimenti e dalle differenti consistenze.

Tutto sarà avviato dalla corrente elettrica, ed ogni singola operazione di preparazione sarà a sua volta messa in sicurezza tramite blocchi senza il quale, il macchinario in questione, non potrebbe funzionare. Questi sono necessari al fine di scongiurare incidenti o che l’apparecchio possa smontarsi una volta avviata la procedura. Inoltre, moltissimi modelli, vantano delle protezioni specifiche per le lame.

La comodità, malgrado la presenza non indifferente di scomparti ed elementi diversi, è quella di poter ugualmente detergere e lavare in modo accurato ognuno di essi. Di conseguenza sarà facilissimo smontare nel modo accurato i contenitori, coperchi ecc e poter inserire tutto persino in lavastoviglie. L’unico elemento, chiaramente, esente a questo sarà il pezzo con all’interno il motore.

Qual è la vera utilità dei robot da cucina?

Abbiamo osservato con molta attenzione, quanto a fatto compiuto, i robot da cucina siano in grado di agevolare ed accorciare le tempistiche di moltissime preparazioni. Ed è proprio questo, per sommi capi, il suo reale scopo. Rendere facile, veloce e pratico anche il più lungo dei procedimenti.

Quante volte sarà capitato di voler sperimentare una ricetta dalle sue fondamenta? Magari volendo cimentarsi proprio sulle materie prime? Fare il pane, la pasta o pietanze che solitamente si acquistano già pronte come creme per dolci ecc. Il robot da cucina renderà tutto questo un gioco da ragazzi e non un’operazione che richieda ore come lo sarebbe senza l’uso di questo specifico e sorprendente macchinario.

Come capire su quale modello orientarsi?

Premettendo che, come per ogni altro acquisto che si rispetti, tutto necessiterà di criteri di valutazione ben precisi come ad esempio quale sarà il nostro vero scopo di utilizzo, il budget massimo di spesa ecc. Capire su quale robot da cucina fiondarsi non è un qualcosa che si potrà prendere con troppa leggerezza, anzi. Sarà importante valutare certi aspetti che al momento dell’utilizzo, faranno di certo la differenza. Vediamo prima in un breve elenco riassuntivo i punti salienti da attenzionare al momento dell’acquisto:

  • Potenza del motore.
  • Dimensioni.
  • Praticità effettiva dell’utilizzo del macchinario.
  • Funzioni.
  • Accessori presenti.
  • Tipo di tecnologia.
  • Materiali di costruzione.
  • Prezzo di mercato.
 

Sono tanti, e tutti estremamente importanti. Ecco che, prima di catapultarsi, magari sul robot da cucina all’apparenza più conveniente, sarà bene analizzare nel dettaglio ogni singolo aspetto, in modo da garantirsi un buon affare su più fronti. Ma scopriamo più da vicino quali sono alcuni dei criteri di valutazione così da non commettere alcun errore!

Potenza del motore

Questo è un aspetto che non può di certo essere sottovalutato in nessun caso. Perché? Beh, parliamo della parte centrale, della base del funzionamento effettivo di un robot da cucina. Il cuore pulsante, se così possiamo dire. In commercio ne esistono di svariate potenze e tutte si adattano alle disparate esigenze degli utenti. Non solo, ad esso, andrà a relazionarsi il prezzo che cambierà logicamente in corrispettiva alla capacità soprattutto del motore.

Ricordiamo che, la potenza intrinseca del motore di un robot da cucina, è commisurato in Watt. Il wattaggio, quindi, sarà l’indice per valutare se un macchinario è meno o più potente. Generalmente, è preferibile orientarsi su un wattaggio di almeno 600-900 watt se non si necessità di un prodotto eccessivamente potente. Ciò farà risparmiare sia in costi di consumi elettrici sia per quanto riguarda la spesa d’acquisto.

 

Ma se invece volessimo sfruttare una potenza più elevata, magari perché il nostro nucleo familiare è ampio e sarà necessario lavorare una quantità di cibo maggiore, in commercio sarà possibile acquistare robot da cucina anche di wattaggi maggiori, come quelli che oscillano tra i 1000-1500 watt. La conseguenza, però, sarà un inevitabile rincaro dei prezzi, anche se in compenso otterremo un prodotto estremamente performante.

Gestire la potenza del motore al momento dell’utilizzo è possibile grazie ai livelli di velocità e al pulsante di avviamento ad intermittenza. In poche parole, il motore non dovrà sempre essere spinto al massimo ma saremo noi, in base al tipo di necessità, a deciderne potenza e avviamento. I modelli attuali, montano un sistema di raffreddamento, infine, che garantirà la funzione del robot anche per un tempo continuo specifico per le lunghe operazioni di impasto ad esempio.

Dimensioni del robot da cucina

Il fattore dimensioni tocca in particolare due aspetti importanti, ovvero la capacità contenitiva dei recipienti e la dimensione effettiva del macchinario nel suo complesso. La scelta, inevitabilmente, andrà considerata in base all’uso che se ne dovrà fare. La nostra è una famiglia ristretta o numerosa? Ecco che i litri dei recipienti sarà la chiave per la scelta migliore. Ecco qualche punto di riferimento standard:

  • Capienza fino a 1,5 L = famiglia di almeno 3-4 persone.
  • 4-5 L di capienza massima = ideale per almeno 5-7 porzioni. 
  • Capienza fino a 7 L = adatto a preparazioni di enormi quantità.
 

Logicamente, anche in tal senso il prezzo d’acquisto sarà fortemente influenzato. Ed ecco che si sconsiglia di certo di comprare un robot da cucina che già presenti delle funzioni che abbiamo già a nostra disposizione grazie ad altri macchinari. Insomma, il consiglio è sempre quello di puntare ai robot da cucina di cui si avrà l’effettivo bisogno. Senza contare che, mirare a modelli con tantissime funzioni, significa sobbarcarsi un prodotto dalle dimensioni importanti, e questo non sempre è un aspetto pratico.

Un robot da cucina deve essere pratico!

Chi è alla ricerca di un prodotto del genere, sicuramente desidera sfruttare appieno la comodità e la praticità di preparare pietanze complesse premendo semplici tasti. Beh, questo è assolutamente possibile. ma bisognerà anche attrezzarsi del giusto robot da cucina. Ecco che, al momento della scelta del prodotto, andranno valutati una serie di aspetti che riguardano proprio il concetto di praticità.

Molti robot da cucina, infatti, offrono uno smontaggio molto pratico dei suoi componenti, questo rende le operazioni di lavaggio estremamente semplici. Ma questo non è l’unico punto da considerare. Anche la corretta funzionalità della gestione dei cavi, o di elementi come piedini antiscivolo, tappi facili da montare ed altri saranno aspetti che nel complesso sono in grado di fare la differenza tra un robot da cucina di qualità ed uno più da battaglia.

…e le funzioni?

Questo è un argomento fondamentale se si parla di robot da cucina. In sostanza perché sono proprio le funzioni stesse a determinare cosa o cosa non possa fare in generale. Dedicheremo un paragrafo a parte per tale argomento, ora sottolineeremo solo che un robot da cucina sarà in grado anche di occuparsi non solo delle operazioni come ad esempio quella di impastare, tritare ecc. Sarà possibile optare sui modelli che mirano anche alla cottura vera e propria dei cibi.

Saranno differenti le modalità, le temperature selezionabili e la tipologia stessa di cottura. Ad esempio sarà persino fattibile preparare qualche pietanza al vapore. Parlando proprio di temperature, c’è da dire che i robot da cucina standard hanno un grado di partenza minimo ed un massimo:

  • 60°- 100° circa = Modelli standard. 
  • Fino a 150° = Modelli avanzati tecnologicamente.
 

Per logica, i robot da cucina capaci di raggiungere elevate temperature, saranno considerati di gran lunga più versatili e sarà facile, con essi, cimentarsi nella preparazione di piatti diversissimi tra loro. Per quanto riguarda altre funzioni interessanti, ci sono i programmi pre impostati, i timer ecc.

Quando la tecnologia incontra il concetto di “funzionalità e sicurezza”

Tra i tanti aspetti rilevanti nella scelta di un robot da cucina, c’è anche quello che riguarda la tecnologia che sfrutta il macchinario per garantire un lavoro impeccabile ed efficiente. In tal senso, ci riferiamo alla modalità di preparazione intelligente. Ad esempio molti macchinari non avvieranno la preparazione se prima i coperchi non saranno ben sigillati. In altro senso, alcuni sono studiati per esaltare la qualità del risultato ottenibile. Come ad esempio il sistema di funzionamento delle planetarie, elaborato al fine di ottenere un impasto morbido tramite il movimento corretto. Insomma, se si desidera fare un dato salto di qualità, questo non sarà di sicuro un punto da sottovalutare al momento della scelta.

Che cosa si può fare con un robot da cucina?

Questa è indubbiamente la domanda per eccellenza, soprattutto per chi sconosce o comunque non ha ben chiaro come sia strutturato e quali siano gli scopi di un robot da cucina. Perché averlo? Perché pensarne l’acquisto? Ecco di seguito le sue principali funzioni legate alle diverse fasi di preparazione.

Un robot da cucina può fare:

  • Impastare.
  • Tritare.
  • Montare.
  • Centrifugare.
  • Frullare.
  • Cuocere.
 

Chi più chi meno, in ogni caso ogni singola funzione citata risulta utile. Non tutti i robot da cucina saranno in grado di offrirle tutte, starà anche in questo caso a noi, anche in base a quali altri elettrodomestici abbiamo a casa, quale sia il robot da cucina che potrebbe completare l’offerta di preparazioni per i nostri piatti. Ma vediamo alcune di queste funzioni più nel dettaglio.

Impastare e tritare

Queste sono due funzioni note e molto richieste dai vari robot da cucina. Sicuramente perché tramite esse sarà possibile realizzare la preparazione di tantissimi piatti, che si tratta di dolci o del salato. Impastare, tuttavia, è una funzione soprattutto appartenente al mondo delle planetarie, ma il robot da cucina con i giusti accessori sarà assolutamente in grado di adempiere al compito. Tritare, invece, è un’operazione must di questi elettrodomestici. In base alla tipologia di lame e alla potenza del motore, sarà facile triturare qualsiasi tipo di alimento, da quelli più morbidi a quelli più duri ed impegnativi. Proprio le lame a nostra disposizione, avranno il compito di sminuzzare il tutto. Carne, verdure, frutta secca, chicchi di caffè ecc non c’è davvero limite.

Un aiuto per quanto riguarda dosaggi e modi di utilizzo, saranno fedelmente riportati sui ricettari e sui manuali venduti insieme al robot da cucina.

Montare e centrifugare

Anche queste, saranno abbastanza comuni da riscontrare su molti modelli di robot da cucina. Montare, ad esempio, si rivela utilissimo nella preparazione di creme, maionese, panna da montare, realizzare creme calde ecc. Il tutto facile da avviare grazie alle fruste che basterà avviare con un semplice tasto e senza che sarà richiesta alcuna fatica. Per quanto riguarda la centrifuga, anche in questo caso niente di più facile e veloce da ottenere. Che si tratti di succhi dolci o alle verdure, basterà inserire gli ingredienti ed il robot da cucina farà ottenere delle saporitissime centrifughe fresche.

Frullare e cuocere

Funzioni semplici anche in questo caso. Il frullatore non differisce dal classico elettrodomestico che conosciamo tutti. In tal senso sarà comodamente messo a disposizione ed usato per arricchire qualche ricetta con un pizzico di fantasia e creatività. Magari per qualche guarnizione di un piatto. D’altro canto, la cottura, invece, non sarà presente su tutti i robot da cucina, ma come abbiamo già visto precedentemente sarà di certo una funzione utile se si desidera un prodotto più completo e di gran lunga più versatile.

Attenzione alla qualità dei materiali!

Certo, un buon robot da cucina dovrà vantare tante interessanti funzioni, magari anche una notevole potenza in watt, ma non sarà mai un prodotto degni di nota senza dei materiali di altrettanta qualità. Ecco che prima di acquistare un robot da cucina, bisognerà prendere in in considerazione anche questo aspetto.

Se si parla di materiali, è sempre meglio optare per prodotti che offrano l’acciaio inox come materiale principale. Questo sarà resistente, facile da pulire in lavastoviglie ed ottimale per moltissime preparazioni. In acciaio potranno essere gli accessori come lame o fruste, la struttura esterna ed il contenitore dedicato alla cottura.

Un altro materiale comune sarà di certo la plastica. Tuttavia con la plastica bisognerà prestare qualche attenzione in più. Ad esempio si sconsiglia caldamente di detergere i recipienti in plastica in lavastoviglie, in quanto col tempo potrebbero deteriorarsi e perdere la trasparenza. Ecco che sarà preferibile lavare a mano questi, così da assicurarsi una durata migliore. Anche il vetro è molto indicato nella scelta dei materiali migliori.

Il marchio conta?

Assolutamente sì! Affidatevi preferibilmente a brand leader nel settore che siano sinonimo di qualità non solo per quanto riguarda i materiali di costruzione del robot da cucina, ma che al contempo offrano una buona assistenza clienti ed una longevità del prodotto. Di certo sarà richiesta una spesa maggiore, ma a parità di rapporto prezzo/qualità sarà di certo un validissimo acquisto!

Conclusioni: si consiglia quindi l’acquisto di un robot da cucina?

Alla base, il robot da cucina è un accessorio utilissimo, la scelta dell’acquisto dipenderà da quali saranno le nostre esigenze di preparazione, del costo che siamo disposti a valutare e dallo spazio che si avrà a propria disposizione. Nel complesso, sarà comunque un macchinario molto interessante se si è degli amanti della cucina e delle preparazioni fatte in casa.

Quindi, valutate bene in base a tutto quello che abbiamo suggerito. Non ci resta che augurare a tutti un buon acquisto! 

admin

Back to top
menu
Robot Cucina e Ricette